home > prodotti > assistenza tecnica > faq > Come si esegue la finitura?

Pavimentazioni

3.14 Come si esegue la finitura? Essendo la piastrella in terracotta un materiale grezzo e ad alto assorbimento, rispetto ad altre piastrelle tradizionali, è determinante pulirla, proteggerla, ma anche conferirle tonalità e prestazioni tali da renderla facilmente e modernamente gestibile nell’ambiente in cui viene inserita.
L’operazione di finitura, per le pavimentazioni posate all’interno viene normalmente realizzata mediante l’applicazione di:

Cere in pasta, (trattamento tradizionale) “nutrono” in profondità il pavimento conferendogli un’ aspetto “caldo”. Sono disponibili in diverse colorazioni:
naturale (neutra), bionda (gialla), cuoio (marrone), anticata (marrone antico).
In questo modo è possibile tonalizzare il pavimento, ottenendo particolari effetti cromatici. Con l’applicazione della cera in pasta neutra si ottiene già una leggera tonalizzazione, senza alterare il colore originario del pavimento.

Cere liquide, vengono utilizzate come ultima mano della finitura.
Conferiscono al pavimento:

  • Una protezione superficiale antiusura
  • Una leggera protezione antimacchia
  • Predispongono il pavimento per la successiva manutenzione

Si tratta normalmente di emulsioni di pregiate cere naturali con l’aggiunta di polimeri. In commercio esistono anche delle formulazioni che originano uno strato di protezione più resistente all’usura (cere di sintesi), quindi particolarmente adatte su pavimenti soggetti ad alto traffico (uffici, ristoranti ecc.).